giovedì 17 settembre 2020

Review Tour "La libreria dei misteri"

 

Buondìì, cari lettori! Oggi sono felice di parlarvi di un'uscita recente targata Battello a vapore! 
Se mi seguite, sapete quanto adoro i libri per ragazzi e non potevo lasciarmi sfuggire l'occasione di recuperare questa intrigante storia! 
Ma bando alle ciance e partiamo con il post! 



Una storia per raccontare i misteri della Storia.

Per affrontare il compito assegnato dalla professoressa, Tommy e Caroline finiscono quasi per caso al Nautilus, una stranissima libreria di periferia gestita da un enigmatico individuo di nome Zwingle. In mezzo a volumi polverosi e sotto gli occhi attenti di un gattone rosso, quella che doveva essere una semplice ricerca si trasforma in uno straordinario viaggio nella conoscenza, che porterà i due amici a indagare su misteri famosissimi come Atlantide, il sacro Graal, lo yeti, gli ufo... Ma tra sedicenti esperti e complottisti di professione, tra false piste e vicoli ciechi, Tommy e Caroline scopriranno che cercare la verità significa spesso imparare a riconoscere le bugie. Non si deve avere paura di fare luce sui misteri, quando è possibile, e non si deve temere che così facendo il senso del mistero scomparirà. L'universo è un posto strano e meraviglioso, e ogni volta che lo osserviamo da vicino ci rendiamo conto di come la realtà superi anche la fantasia più sfrenata: ci saranno sempre cose che non sappiamo e che forse non sapremo mai. La passione per il mistero non morirà mai.  

★★★★

Si sa che fare una ricerca per la scuola non è mai qualcosa di divertente. Probabilmente tutti noi almeno una volta nella vita ci siamo ritrovati a fare un copia e incolla da internet, solo per finire il compito e dedicare il nostro tempo ad altro.
Ma per Caroline e Tommy è diverso: la loro professoressa assegna alla classe il compito di scoprire quanta verità si cela dietro il mistero di Atlantide. Ma vi è un vincolo: gli alunni non possono cercare le informazioni né sul libro di testo né su Internet, dal momento che in rete i pareri si contraddicono tra loro e spesso sono nozioni false. Possono però andare alla ricerca di qualche titolo in biblioteca o in libreria e utilizzarli per scrivere il proprio tema.
Caroline, dopo una ricerca su Google, è venuta a conoscenza dell’esistenza di una libreria in città, in una zona che lei solitamente non frequenta. Viene subito attirata dal nome, ossia “Nautilus. La libreria dei misteri”. Cosa può essere migliore di una libreria dei misteri per risolvere il mistero di Atlantide? 
Insieme a Tommy, il suo amico e compagno di ricerca, decide di fare un salto in questo luogo e vengono accolti dal signor Zwingle.
E credetemi quando vi dico che compiranno un lungo, lunghissimo viaggio! I libri li condurranno indietro nel tempo, consentendo loro di scoprire la verità su alcuni misteri. Atlantide è soltanto l’inizio delle loro avventure: qual è il mistero del Santo Graal? Qual è la verità sulla maledizione del faraone Tutankhamon? E, invece, esistono gli yeti e gli ufo? 


“Quando si inizia ad andare in profondità, molto spesso, le cose cambiano radicalmente.”



La libreria dei misteri” ha attirato la mia attenzione fin dal primo istante. Apprezzo particolarmente i libri che parlano di libri e che sono ambientati in luoghi stracolmi di questi meravigliosi oggetti. Per tale ragione non appena mi è stato proposto di partecipare a questo evento non ho potuto fare a meno di accettare. Ringrazio tantissimo la casa editrice per avermi dato l’occasione di vivere questa avventura.

Si tratta di una storia intensa: il lettore si trova a fare un lunghissimo viaggio in compagnia di Tommy e Caroline, un viaggio non fisico ma “mentale”. 
La loro sete di conoscenza li porterà a imparare nuove nozioni e a scoprire insieme la Storia. Massimo Polidoro è stato in grado di creare una storia coinvolgente, intrigante e avventurosa, ma allo stesso tempo ricca di nozioni storiche, scientifiche e filosofiche. I protagonisti dialogheranno su Platone, su Darwin, sull’evoluzione dell’uomo, sulla tettonica delle placche e su diversi altri argomenti che gradualmente entreranno nel discorso. Ma la cosa più preziosa che impareranno è come fare una ricerca: con qualsiasi mezzo di comunicazione vi è il rischio di imbattersi in informazioni false. Agli autori spesso importa soltanto avere un seguito e vendere ciò che pubblicano, anche a discapito della verità. Per tale ragione è importante acquisire gli strumenti del mestiere e capire come venire a capo di una questione. Con l’aiuto del signor Zwingle capiranno l’importanza di porsi domande e interrogativi e di mettere in discussione ogni informazione. 
L’aspetto che più ho amato di questa storia è proprio il desiderio di arricchire la propria cultura personale, di assaporare ogni informazione e di farla propria. Nella vita non si smette mai di imparare e anche con questo libro, nonostante io fossi a conoscenza della maggior parte delle informazioni storiche e scientifiche affrontate, sono riuscita ad arricchirmi. 

Ritengo che questo libro per ragazzi sia un ottimo strumento per allargare il loro sguardo e un’ottima storia con cui trascorrere qualche ora in modo piacevole. Ma sarà prezioso anche per un pubblico più adulto: non è mai troppo tardi per guardare il mondo con gli occhi di un bambino, per meravigliarsi per le piccole cose e per provare curiosità. I bambini, da questo punto di vista, sono dei grandi maestri.

Personalmente ho divorato questo libro in una giornata, anche grazie allo stile dell’autore assai scorrevole e coinvolgente. 
Sono arrivata all’ultima pagina con il sorriso stampato sulla faccia: l’ultimo capitolo in particolare l’ho trovato molto bello e significativo. E’ una porta che si affaccia su un futuro non ancora scritto, ma possibile. Sarebbe bello vivere altre avventure in compagnia di Tommy e Caroline e scoprire cosa ha in serbo il futuro per loro! Chi lo sa... magari l'autore ci delizierà con nuove storie ambientate nella libreria dei misteri!

In conclusione, consiglio questa nuova uscita a tutti coloro che amano questo genere e a coloro che non possono fare a meno di essere attratti dalle storie e dai misteri!


Anche per oggi è tutto!
Fatemi sapere cosa ne pensate di questo libro e... alla prossima!

14 commenti:

  1. Ciao Sara!
    Sembra un bel libro, non so se amo i libri che parlano di libri, ma sicuramente amo i libri che parlano di librerie, anche perchè spesso sono luoghi magici e misteriosi e di sicuro con un certo fascino.
    Di questo libro quello che mi piace è che non solo parli di Storia, ma, come dici tu, insegna a porsi domande e questo è alla base della ricerca storica (oltre ad essere molto utile nella vita) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eva! L'ho trovata una lettura molto significativa! Si possono trarre molti insegnamenti! :)

      Elimina
  2. bellissima recensione, questo libro mi incuriosisce tantissimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina! Ti ringrazio e te lo consiglio assolutamente! :)

      Elimina
  3. Questo mi ispira davvero tanto.

    La storia, tra l'altro, sembra più complessa di quello che ci si potrebbe aspettare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ludo! Se lo leggerai sono curiosa di sapere le tue opinioni! :)

      Elimina
  4. Trama molto interessante.
    Il battello a vapore mi ricorda la mia infanzia, ma è dai tempi delle elementari che non leggo suoi titoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia! Ultimamente stanno uscendo tanti bei titoli! :)

      Elimina
  5. Deve essere veramente molto interessante questo libro.
    Anche a me piacciono molto i libri per ragazzi, però al momento sono posizionata su quelli classici, anche se in realtà dovrei provare anche quelli degli autori moderni, dalle tue recensioni sembrano tutti molto belli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania! I classici della letteratura per l'infanzia sono meravigliosi, ma puoi trovare delle piccole perle anche in quelli contemporanei! :)

      Elimina
  6. Mi incuriosisce molto questo libro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara! L'ho trovata una lettura molto valida! :)

      Elimina