lunedì 22 agosto 2016

The Lunar Chronicles Book Tag!

Buondìì! Oggi è lunedì, sapete cosa vuol dire? Esatto, un nuovo Book Tag!
Settimana scorsa sono stata taggata da Clarissa del blog "Questione di libri", ma ho deciso di rispondere soltanto dopo aver letto la serie, o meglio, i primi tre volumi. Vi lascio il link del suo post!
Ho letto la serie questa settimana, e devo dire che mi è piaciuta molto! Nel caso in cui ancora non l'aveste ancora fatto, correte a recuperare tutti i volumi.
Ma bando alle ciance, partiamo con le risposte!






CINDER – IL CYBORG: Un libro che, spesso, non viene apprezzato.



Non ho sentito molto parlare di questo libro, e so che chi l'ha letto non l'ha apprezzato più di tanto. Io, al contrario, ho amato "Princess" di Lauren Kate. Sono passati ormai due anni, ma ho un bel ricordo di questa lettura. Sarà anche abbastanza surreale, ma non capisco il motivo di tanto "odio". 
Io andrò avanti a consigliarlo!





“Niente può farti più male di ciò che desideri con tutta te stessa.”



KAI – IL PRINCIPE: Un libro in cui c’è una famiglia reale.





Per questa domanda vado sul sicuro e cito "Cinder". Lo so, lo so, è scontato. E' palese, però, che in questa serie ci sia una famiglia reale. Non mi è venuto in mente nessun altro libro che ho letto in cui ci sia questa tematica.
Se non l'avete capito, vi sto spronando a leggere questa serie, ne vale la pena!






“La sua interfaccia a volte lo faceva: registrare momenti di forte emozione e riproporli più e più volte. Come un déjà vu o come quando l’ultima parola di una conversazione rimane sospesa a lungo nell’aria anche dopo che è calato il silenzio. Di solito riusciva a fermare la memoria prima di impazzire, ma quella sera non ne aveva le energie.”




ADRI – LA MATRIGNA CATTIVA: Un libro con pessimi genitori.


 

Appena ho letto la domanda mi è venuto in mente "Matilde", un famosissimo libro di Roald Dahl.
Ne vogliamo parlare? Direi che i suoi genitori sono in cima alla classifica dei "pessimi genitori", è ovvio!
Inutile dire che lo amo alla follia, nonostante tutto rappresenta la mia infanzia, insieme a "La fabbrica di cioccolato". 






“I libri le aprivano mondi nuovi e le facevano conoscere persone straordinarie che vivevano una vita piena di avventure.”





IKO – IL CORAGGIOSO BRACCIO DESTRO: Un libro con un personaggio spensierato e ironico.



Per questa risposta non ho avuto dubbi: Fred e George. Ho voluto scegliere "Harry Potter e il calice di fuoco" per il semplice fatto che mi sono venute in mente scene che mi fanno ridere al solo pensiero. In questo momento mi vengono in mente le scene dei film, ma non importa, non cambia molto (per modo di dire)! Vogliamo parlare della "Balbettante bambocciosa banda di babbuini"?
O semplicemente vogliamo parlare del negozio che hanno aperto?
Insomma, Fred e George! 



“Se vuoi sapere com’è un uomo, guarda bene come tratta i suoi inferiori, non i suoi pari.”




SCARLET – LA SALVATRICE: Un libro con un personaggio impegnato in una missione.




In realtà avrei voluto citare un altro libro, ma non mi pare il caso di inserire due volte lo stesso titolo. Dunque il libro di cui vi parlo ora è "Città di carta". Quentin farebbe di tutto pur di ritrovare Margo. Non può non dar peso agli indizi che trova durante il viaggio. Non può fare a meno di recarsi nelle città di carta. 
Io ho amato questo libro, credo che sia uno dei miei preferiti di John Green.





"Ognuno all'inizio è una nave inaffondabile. Poi ci succedono alcune cose: persone che ci lasciano, che non ci amano, che non ci capiscono o che noi non capiamo, e ci perdiamo, sbagliamo, ci facciamo del male, gli uni agli altri. E lo scafo comincia a creparsi. E quando si rompe non c'è niente da fare, la fine è inevitabile. Però c'è un sacco di tempo tra quando le crepe cominciano a formarsi e quando andiamo a pezzi. Ed è solo in quei momenti che possiamo vederci, perchè vediamo fuori di noi dalle nostre fessure e dentro gli altri attraverso le loro. Una volta che lo scafo va in pezzi, però, la luce entra. Ed esce."




WOLF – IL LOTTATORE: Un libro in cui è presente un’epica battaglia.



Non avendo letto molti libri di questo genere, non sapevo davvero con che titolo rispondere. Alla fine ho optato per "Le cronache di Narnia": uno dei sette libri si intitola proprio "L'ultima battaglia".
In realtà io ho odiato a morte questa serie, ci ho messo un anno a portarla a termine e non vedevo davvero l'ora di chiudere il libro e di non riprenderla più in mano. I film li avevo adorati, ma i libri proprio non li ho digeriti. Probabilmente è l'unico e rarissimo caso in cui ho preferito i film ai libri.
Però la copertina è stupenda, devo ammetterlo.




“Tutto ciò che è grande si raggiunge con il sacrificio.”




LEVANA – IL CATTIVO: Un libro con l’antagonista peggiore di tutti.



Stavolta vi cito una serie per bambini di cui ancora non vi ho parlato qua sul blog. "Una serie di sfortunati eventi" l'ho iniziata quest'anno e per ora sono ferma al terzo volume, anche se a breve devo assolutamente continuarla.
Per chi l'ha letta (o almeno ha visto il film) dico "conte Olaf" e credo di aver detto tutto. Insomma, questo stron.., ehm, questo personaggio può rientrare tra gli antagonisti peggiori.





“Ci sono moltissimi tipi di libri al mondo, e meno male, perché ci sono moltissimi tipi di persone e tutti vogliono leggere qualcosa di diverso.”




 THORNE – IL FURFANTE: Il libro con un personaggio in grado di abbindolare gli altri con le proprie parole.

Ho capito che oggi è giornata di serie, strano ma vero! Chi ha letto "Giovani, carine e bugiarde", o almeno ha visto la serie tv, credo che possa capirmi.
"A" quanto diavolo ha influenzato ogni personaggio? Direi che con i suoi messaggi (o con qualsiasi altra sua manifestazione) sia stato\a in grado di abbindolare gli altri.
Io amo "Pretty Little Liars" (effettivamente dovrei vedere le ultime due puntate!) e, mentre aspettavo che iniziasse la settima stagione, ho deciso di leggere anche i libri. Nonostante siano completamente differenti, mi stanno piacendo. Mi mancano soltanto gli ultimi due di quelli che per ora sono stati pubblicati in Italia. 




“Ma il tempo cambia profondamente le persone."






CRESS – L’HACKER: Un libro sulla tecnologia o di genere sci-fi.




Non mi sono venuti in mente libri tra quelli che ho letto per rispondere a questa domanda. Tuttavia vi cito una serie che devo leggere al più presto. "La quinta onda" è un libro di genere sci-fi che voglio leggere da davvero troppo tempo, e ora che è uscito anche il terzo volume sono sicura che rientrerà tra le mie prossime letture.








ERLAND – IL DOTTORE: Un libro incentrato su una malattia, sia fisica che mentale.




Avrei potuto scegliere una miriade di libri, dato che ne ho letti davvero tanti di questo genere. Ho deciso di optare per "A time for dancing", libro letto a maggio e che ho amato. Conoscevo già la storia, dato che anni fa avevo visto il film, ma ho pianto lo stesso. Non sono riuscita a evitarlo.
Ve lo consiglio caldamente, io l'ho adorato, davvero.





“Non è così che dovrebbero andare le cose. Le persone non possono sparire dalla tua vita da un giorno all’altro.”




WINTER – L’ALIENATO: Il libro con il personaggio più folle che tu abbia mai incontrato.




Senza alcun dubbio il libro in questione è "Break - Ossa rotte", di cui ho scritto anche la recensione. Per quanto il protagonista possa apparire folle, e chi ha letto il libro - o la trama - sa a cosa mi riferisco, la mia scelta non cade su di lui, bensì su Naomi. Insomma, ma siamo seri? Ma che problemi ha? Io non sono riuscita a digerirla come personaggio. E' seriamente fuori di testa.





"Lascio che il dolore mi trascini via con sé.”





JACIN – IL SOLDATO: Un libro a tema militare.




E' stata una scelta molto ardua, dato che non è il mio genere. Ciononostante mi sono ricordata di un libro in cui un personaggio decide di arruolarsi nell'esercito, ma non si tratta della tematica centrale. Sto parlando di "Ricordati di guardare la luna" di Nicholas Sparks. Io amo, amo, amo i suoi libri, è uno dei miei scrittori preferiti in assoluto. Inutile dire che ho adorato anche questo.
Se non l'avete letto e vi piace il genere, cosa state aspettando? Su, alzatevi e andate a prenderlo!



“Una volta lei mi disse che la chiave della felicità stava nell’avere sogni realizzabili.”


Anche per oggi è tutto! Spero che il tag vi sia piaciuto!
Ringrazio ancora Clarissa e a mia volta taggo:


6 commenti:

  1. uuuhhh troppo carino questo TAG *-*
    "A time for dancing" mi è bastato vedere il film al cinema quando uscì, non voglio ripetere l'esperienza leggendo il libro ç_ç
    Non sei la prima a dire che Narnia è brutto, ho già sentito che è pesante come lettura >.<
    "La quinta onda" io ho finito di leggere la serie e la consiglio assolutamente, l'impronta sci-fi è predominante, quindi se cerchi qualcosa che metta i sentimenti più in secondo piano fa al caso tuo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io "A time for dancing", se non erro, l'ho visto in prima liceo, e quando ho scoperto che sarebbe uscito il letto mi sono detta che avrei per forza dovuto leggerlo. Io te lo consiglio, l'ho adorato davvero! Sì insomma, per far piangere fa piangere! Ahahah çç
      No davvero, io l'ho trovato decisamente pesante. Sento sempre dire che è una bellissima serie, ma io l'ho odiata a morte.
      "La quinta onda" mi ispira davvero tanto, e non vedo l'ora di leggere la serie *-*

      Elimina
  2. Ciao Sara, grazie per il tag e complimenti per le belle scelte. Di quelli che hai elencato solo "Break, Ossa Rotte" non ho letto, il resto li conosco.
    Oggi sul mio blog, ho risposto al tag, qui ti lascio il link, così se vorrai, potrai dare un'occhiata. Ti aspetto ;) http://booksinkensingtongardens.blogspot.it/2016/08/the-lunar-chronicles-book-tag.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carmela! Grazie mille!
      Sìì ho appena visto il post! Grazie per aver risposto! :3

      Elimina
  3. Aww, "Matilda"! <3
    "La quinta onda" la devo leggere al più presto anche io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sìì, che meraviglia! *-*
      Aaw, lo dobbiamo leggere!

      Elimina