domenica 19 marzo 2017

Recensione "Central Park"



Buondìì! Come vi avevo anticipato nel post precedente, ho un'altra recensione da proporvi. Non perdiamo tempo e partiamo con la recensione!







New York. Otto del mattino. Alice, una giovane poliziotta di Parigi, e Gabriel, pianista jazz americano, si svegliano ammanettati tra loro su una panchina di Central Park. Non si conoscono e non ricordano nulla del loro incontro. La sera prima, Alice era a una festa sugli Champs-Elysées con i suoi amici, mentre Gabriel era in un pub di Dublino a suonare. Impossibile? Eppure... Dopo lo stupore iniziale le domande sono inevitabili: come sono finiti in una situazione simile? Da dove arriva il sangue di cui è macchiata la camicetta di Alice? Perché dalla sua pistola manca un proiettile? Per capire cosa sta succedendo e riannodare i fili delle loro vite, Alice e Gabriel non possono fare altro che agire in coppia. La verità che scopriranno finirà per sconvolgere le loro vite.


Recensione "Quanto ti ho odiato"


 Buondìì! Se non avete mai tenuto un blog forse in questo momento non potrete capirmi. Non potete immaginare quanto sia strano per me in questo momento essere qua a scrivere un post, dopo settimane trascorse lontana. Non è la prima volta che sparisco, ma ahimè, ho anche io i miei periodi e questo non è stato uno dei migliori. Con l'inizio del secondo semestre non ho fatto altro che andare a lezione e ricopiare appunti. E in quei pochissimi momenti liberi ero troppo stanca per leggere o per mettermi a scrivere al computer. E' questo il principale motivo per cui sono sparita in queste ultime due settimane. Ma mi siete mancati, tanto. Mi è mancato il blog, mi è mancato leggere. Perché sì, ho letto davvero ma davvero poco. Sono qui a scrivere due recensioni, ma sono le uniche di questo periodo. Ho bisogno soltanto di gestire meglio tutto, di ritagliarmi i miei soliti momenti per la lettura, momenti che sanno cambiare tutto, ma che purtroppo ho finito per mettere in secondo piano. 
Chiamiamolo blocco del lettore, chiamiamola stanchezza, il discorso è il medesimo: non sono riuscita quasi a toccare libri per troppo, troppissimo tempo. Mi ero detta: "Con l'inizio delle lezioni leggerò in treno", oppure "Leggerò soprattutto nel weekend", ma così non è stato. Forse ogni tanto è un bene staccarsi momentaneamente dalla lettura, credo che ti faccia apprezzare maggiormente un libro una volta che riprendi a leggere. Ma è stato anche brutto, molto brutto. Prendere in mano un libro e non volerlo continuare. Iniziare miriadi di libri e non portarli a termine. Mettere la lettura in secondo piano. Trascorrere giornate intere senza leggere nemmeno una riga. Non è quello che avrei voluto, per questo ora sono qui, speranzosa nei confronti della svolta che voglio dare alla situazione.
Mi verrebbe da dire "Bentornati", ma forse devo dire "Bentornata a me". Riprendiamo da dove ci eravamo lasciati l'ultima volta. 
Partiamo con una recensione!




Bianca Piper ha diciassette anni, è cinica ma leale e non pensa minimamente di essere la più carina tra le sue amiche. È anche troppo intelligente per cedere al fascino di Wesley, il ragazzo più corteggiato e viscido della sua scuola. Bianca infatti lo detesta. Ma dato che le cose in famiglia non vanno granché bene e Bianca è alla disperata ricerca di una distrazione, un giorno finisce per baciare Wesley. Per scoprire addirittura che le piace. Desiderosa di fuggire dai problemi familiari, finisce per legarsi a lui e farci sesso. Ma Wesley è addirittura più scombinato del previsto e Bianca si ritrova terrorizzata all’idea di essersi innamorata proprio del nemico.




domenica 5 marzo 2017

Recensione "Illuminae"



Buondìì! Oggi vi parlo di un libro un po' diverso dai soliti, ma che in linea di massima mi ha colpita!








Illuminae


Anno 2575, due megacorporation si fanno la guerra per Kerenza, un pianeta che è poco più di un granello di sabbia coperto di ghiaccio e sperduto nell’universo. Purtroppo nessuno ha pensato di avvertire gli abitanti di quel pianeta dell’imminente attacco. Bersagliati dal fuoco nemico, i due neo ex, Kady ed Ezra, trovano riparo su due astronavi che si stanno occupando dell’evacuazione. Ma l’invasione di Kerenza non è che l’inizio.






Recensione "Dreamology"




 Buondìì! Sono qui a parlarvi di un libro che volevo leggere da secoli e che - finalmente! - sono riuscita a leggere.
Dunque non perdiamo tempo e procediamo!







Per quanto Alice può riuscire a ricordare, Max è sempre stato parte integrante dei suoi sogni. Insieme hanno girato il mondo, vissuto esperienze straordinarie e si sono innamorati alla follia. Max è il ragazzo perfetto… Peccato che non sia reale. Perché Max non esiste. O almeno, così ha sempre pensato Alice. Fin da quando entra nella sua nuova classe, il primo giorno di scuola, e… non riesce a credere ai suoi occhi: il suo Max è lì, davanti a lei, in carne e ossa. Ben presto però dovrà fare i conti col fatto che il Max reale è molto diverso dal Max dei sogni. Il Max reale è testardo e problematico, ha una vita complicata e intensa, di cui Alice non fa parte, nonché una ragazza, Celeste. Anche il loro incontro e il loro rapporto non sono così perfetti come lei aveva sperato. Quando si è vissuto un amore da sogno, ci si potrà mai accontentare della realtà?


Recensione "Il club delle cattive ragazze"


 Buondìì! Come state? Io ancora non ci credo che oggi finisce ufficialmente il mio periodo di vacanza. Essendo riuscita a finire gli esami a metà mese, ho avuto molto tempo libero e ho letto tantissimo, come probabilmente - se mi seguite - avete intuito. Ho deciso, dunque, di approfittare di questa giornata per scrivere qualche post, dal momento che da domani il tempo scarseggerà.
Partiamo con la recensione!





Il club delle cattive ragazzeTorte di mele, brownies al cioccolato, muffin e tisane profumate... È questo il regno di Estelle, l'intraprendente proprietaria del Café Crumb. Ma gestire una piccola pasticceria non è facile. Rattristata dalla chiusura della libreria accanto al suo locale, Estelle, fervida lettrice, ha un'idea: perché non provare a risollevare le sorti del Café con un book club, affiancando ai dolci qualche buona lettura? La partenza non è delle migliori. Gli iscritti al club, oltre a Estelle, sono solo quattro: Gracie, giovane bibliotecaria femminista; Rebecca, un'insegnante trentenne sposata da poco più di un anno; la neopensionata Sue, e il timidissimo Reggie, presente solo per fare ricerche per la propria tesi. Il primo libro preso in esame non scatena alcun dibattito. Estelle decide allora di giocare il tutto per tutto aggiungendo un pizzico di pepe agli incontri. La lettura successiva verterà sul bestseller del momento: una piccante storia d'amore e sesso, condita da sculacciate e frustini. Il successo è sfrenato, tanto che il book club decide di focalizzarsi solo sulla letteratura erotica. Libro dopo libro, spaziando dai classici ai casi editoriali più recenti e peccaminosi, Gracie, Rebecca, Sue, Reggie ed Estelle lasceranno da parte inibizioni e paure, dando un salutare scossone alle loro vite. Perché, come direbbe Mae West, che senso ha resistere a una tentazione, se tanto poi ce n'è subito un'altra?

martedì 28 febbraio 2017

Recensione "Misery"



Buondìì! Ultima recensione del mese di febbraio, finalmente!
Non vedo l'ora di cominciare il nuovo mese, chissà in quali mondi mi porterà!






Risultati immagini per misery copertina libro

Paul Sheldon, un celebre scrittore, viene sequestrato in una casa isolata del Colorado da una sua fanatica ammiratrice. Affetta da gravi turbe psichiche, la donna non gli perdona di aver "eliminato" Misery, il suo personaggio preferito, e gli impone tra terribili sevizie di "resuscitarla" in un nuovo romanzo. Paul non ha scelta, pur rendendosi conto che in certi casi la salvezza può essere peggio della morte.






Recensione "Una deliziosa pasticceria a Parigi"




 Buondìì! Ecco a voi una nuova recensione! Curiosi?








Parigi, 1909. In una stradina appartata c'è un luogo dove, a ogni ora, il profumo che si sente nell'aria è quello di zucchero a velo e crema pasticcera. La Pâtisserie Clermont è la più elegante della città, famosa per le vetrine colorate di macarons e per la gentilezza di Jeanne, la figlia del proprietario. Eppure Jeanne, dietro le apparenze di ragazza tranquilla e sorridente, ha un segreto. Un amore proibito che non può confessare a nessuno. Quando ha visto per la prima volta Guillaume du Frère, un ragazzo di Bordeaux arrivato in città per guadagnarsi da vivere come ferroviere, è stato per caso. Da allora i due non si sono più staccati, pur sapendo di non avere alcun futuro. Fino a che un terribile tradimento ha svelato a tutti il loro amore, e li ha separati, forse per sempre. Ai giorni nostri, Petra è una studentessa di storia a Cambridge, che sta studiando la vita di suo nonno, un importante storico, e si imbatte in una strana lettera a sua firma. Datata 1910, la lettera è indirizzata a un certo G. Du Frère, e chiede una cosa sola: perdono. Petra scoprirà così la storia di Jeanne e Guillaume, e la parte che vi ebbe suo nonno, gettando luce su quello che avvenne davvero. E lo farà andando a Parigi, innamorandosi a sua volta, e parteggiando sempre per quei due amanti del secolo scorso che volevano solo vivere la loro vita insieme.