venerdì 27 gennaio 2017

5 cose che... #9


 Buondìì! Come già saprete, dopo il periodo in cui sono stata (quasi completamente) assente non ho più ripreso a pubblicare tutte le rubriche. Sto cercando di riportarle pian piano sul blog, ma con la sessione invernale ho paura di non riuscire a starci dietro. Oggi, tuttavia, ho deciso di ritornare con questa rubrica. E' da ottobre che non pubblico un post e oggi mi sembra il giorno giusto.

Andiamo a scoprire la traccia e capirete il perché!


Rullo di tamburi...

5 libri per non dimenticare!


Risultati immagini per per non dimenticare
Ebbene sì, credo sia giusto pubblicare un post relativo alla giornata della memoria. Qualche giorno fa, inoltre, ho pubblicato la recensione di un libro sull'Olocausto e vi stavo raccontando che l'anno scorso sono andata in gita in Polonia e sono andata a visitare Auschwitz. E' stata un'esperienza unica: dolorosa, ma unica. 
Credo che ogni giorno sia buono per ricordare quanto accaduto, per leggere libri sull'argomento e per non dimenticare. Io non ho intenzione oggi di dedicarmi a una lettura a tema: lo farò senz'altro prossimamente, dato che ho diversi libri che dovrei leggere, ma non oggi. 
Ciononostante, avendo letto vari libri sull'Olocausto, ho intenzione di consigliarvi alcuni libri. Libri da leggere oggi, domani o dopodomani... libri per non dimenticare. 





Risultati immagini per per non dimenticare


Risultati immagini per la pianista di ausch copertinaRisultati immagini per la chiave di sara copertinaRisultati immagini per storia di una ladra di libri libro copertina

Risultati immagini per il bambino con il pigiama a righe libroRisultati immagini per l'isola in via degli uccelli olocausto


Sono sicuramente titoli che già conoscerete e che magari avrete anche letto. Sono titoli piuttosto famosi e, tranne per il primo, hanno girato anche un film.
In ordine di lettura, il primo libro che ho letto tra questi è stato "Il bambino con il pigiama a righe". Mi ero appena avvicinata alla lettura, esattamente tre anni fa, ed ero alla ricerca di un libro da leggere. Non credo di avervelo mai raccontato, ma il mio amore per la lettura è nato all'improvviso. Da piccola leggevo abbastanza, ma poi ho smesso quasi del tutto e leggevo assai di rado. Era l'inizio del 2014 quando in camera di mia madre ho preso in mano un libro e mi sono detta "Voglio ordinare dei libri per me, voglio leggere anch'io". E così ho fatto: ho ordinato nuovi libri, ho fatto spazio per i libri in camera mia e ne ho trasferiti tantissimi dal soggiorno nella mia libreria, per leggerli. Uno di questi libri che ho spostato è quello che ho appena citato. Così, dopo poco tempo, l'ho preso in mano e mi sono immersa nella lettura. Io non ho mai visto il film, ma, non so perché, non ci tengo a farlo. Preferisco serbarmi il ricordo del libro.
Risultati immagini per per non dimenticareUn'altra lettura è stata "La chiave di Sara", di cui avevo visto il film. Ho adorato questo libro e ho apprezzato anche la doppia narrazione, la divisione dei tempi. Sono due storie in una storia. Due storie strettamente connesse tra loro e che ti spingono ad andare avanti, a sapere. 

Esattamente un anno fa, nella giornata della memoria. a scuola avevano fatto vedere questo film. Io ero a casa con la febbre, ma ricordo che, quando me l'hanno detto, ero contenta della scelta: merita di essere visto e soprattutto di essere letto!

Questo libro di cui vi sto per parlare lo conoscete tutti: "Storia di una ladra di libri"! Due sere fa hanno anche trasmesso il film in televisione, sebbene io non l'abbia mai visto, non ancora. Il libro mi è stato regalato da mia madre alla mia promozione, in quarta liceo se non erro. L'ho divorato e, sinceramente, mi piacerebbe leggerlo nuovamente. Senza ombra di dubbio lo farò, magari proprio quest'anno.
Il quarto libro è un po' meno noto, ma magari qualcuno di voi lo conosce. Sto parlando di "L'isola in via degli uccelli". Sarò onesta, non l'ho apprezzato in tutto e per tutto. La storia di fondo mi è piaciuta, molto, ma lo stile non l'ho trovato dei migliori. Ho deciso di leggerlo d'istinto lo scorso anno, dopo aver visto a scuola uno spettacolo teatrale tratto da questa storia. Io ve lo consiglio perché la storia merita, ma non è il mio preferito, questo no.

Ultimo libro, ma non per importanza... "La pianista di Auschwitz". L'ho letto settimana scorsa, principalmente per una Challenge, ma erano secoli che dovevo dedicarmi a tale lettura. Credo che sia uno dei più belli che io abbia letto sull'Olocausto. La storia è innovativa, è brillante, dolorosa, forte. E sono davvero contenta di averlo letto. Vi lascio qui la recensione.



Risultati immagini per per non dimenticare


Vi ho parlato dei libri che vi consiglio per non dimenticare, ma non ho finito. Voglio consigliare a me stessa cinque libri per non dimenticare, cinque libri che voglio leggere prossimamente.






Cinque libri che voglio leggere per non dimenticare!


Risultati immagini per la ragazza con la bicicletta rossaRisultati immagini per quando hitler rubò il coniglio rosaRisultati immagini per il fabbricante di giocattoli

Risultati immagini per libro giornata della memoriaRisultati immagini per l'onda libro

Sono diversi i libri che avrei potuto inserire, dato che ne sono sommersa, e non sto scherzando! Mia madre ha la libreria piena di libri sull'argomento. Questi cinque libri sembrano decisamente interessanti e spero di riuscire a leggerli tutti quest'anno! 


E anche per oggi è tutto!
Nei commenti fatemi sapere i vostri cinque libri per non dimenticare!
Alla prossima!


Immagine correlataRisultati immagini per se comprendere è impossibile conoscere è necessario


13 commenti:

  1. ciao Sara, è molto bello questo tuo post. Io vorrei recuperare La chiave di Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara! Ma grazie! Io te lo consiglio assolutamente! :3

      Elimina
  2. Ciao Sara!
    Bellissimo post!
    Ho visto il film tratto da La Chiave di Sara e mi é piaciuto molto!
    Un bacio

    RispondiElimina
  3. Ciao Sara, prima di tutto ti ringrazio per essere passata da me e aggiungo che mi sono iscritta tra i tuoi lettori fissi! Comunque, per quel che riguarda le tue scelte devo dire che "La chiave di Sarah" mi incuriosisce molto, anche perché vedo che tantissime blog lo hanno letto, chissà se lo acquisterò! Un bacione e a presto :*

    RispondiElimina
  4. L'isola in via degli uccelli l'ho letto anch'io però ero piccola quindi non ho saputo apprezzarlo del tutto...

    RispondiElimina
  5. Bellissima la divisione in due del post... io, ad oggi, ho letto pochi libri su questo argomento quindi non avrei potuto farlo ^^

    RispondiElimina
  6. Ciao Sara pensavo di seguirti già da un po invece no e ho rimediato subito. Adesso ti seguo anche io. Comunque vorrei leggere "La chiave di Sara" sembra molto bello <3

    RispondiElimina
  7. Ciao!
    Purtroppo mi mancano molti di questi libri, ma, su tutti, "La pianista di Auschwitz" è quello che più vorrei leggere.

    RispondiElimina
  8. Bellissimo post :), ah, ricordo che "se questo è un uomo" lo portai all'esame delle medie. lo adoravo.
    passa se ti va <3 http://angelsbook-reader.blogspot.it/2017/01/5-cose-che-5-libri-per-non-dimenticare.html

    RispondiElimina
  9. Ciao!
    Il pianista mi interessa moltissimo.

    RispondiElimina
  10. la ragazza con la bicicletta rossa e la fabbricante di giocattoli vorrei leggerli anche io.
    Molto bello il libro di Zusak!

    RispondiElimina
  11. Ciao Sara!! Non ho letto nessuno dei libri che hai citato! Abbiamo si in comune il libro di Zusak ma lo ha letto mia sorella, io devo ancora farlo! Tra questi vorrei leggere Il bambino con il pigiama a righe, ho visto il film e mi piacerebbe recuperare anche il romanzo! Mi incuriosisce anche "La ragazza con la bicicletta rossa", almeno dalla copertina. Ho visto il film de "L'onda" e non sapevo fosse tratto da un libro, è una storia sicuramente con un certo impatto, mmm proverò a recuperarlo!!

    RispondiElimina