lunedì 12 ottobre 2020

Cover Reveal "La Sindrome di Didone: Tracotanza Vol.1"


Buondìì
, cari lettori! Oggi sono qui per segnalarvi il primo volume di una serie nata dalla penna di Christina Mikaelson e soprattutto per svelarvi la meravigliosa copertina!

Andiamo a scoprirla insieme?




Titolo: La Sindrome di Didone: Tracotanza Vol.1

Autore: Christina Mikaelson
Serie: Primo di una Trilogia non autoconclusiva
Casa editrice: Self-publishing
Genere: Young Adult, Romance
Uscita: 26 ottobre 2020
Prezzo: Ebook € 1,99 (in promozione per la prima settimana dell’uscita) / € 2,99 prezzo pieno - Cartaceo € 14.90
Pagine: 413




Trama:
Roma 2006.
Cosa faresti se dovessi fingere di essere fidanzata col ragazzo che odi per conquistare quello che ti piace?
Caterina Farnesi frequenta l’ultimo anno del liceo classico. È una ragazza spigolosa, saccente e altezzosa che non vuol perdere tempo dietro ai ragazzi o ad altro che potrebbe distoglierla dal suo adorato studio. Purtroppo ha una cotta per il suo migliore amico Leonardo, a sua volta fidanzato con Beatrice, compagna di banco di Caterina.
Una mattina, Cat scopre un segreto scottante sul ragazzo che odia: il popolarissimo e irriverente rappresentante d’Istituto Adriano Greco. Lui è tutto ciò che lei detesta e approfitterà di questa occasione per ricattarlo e chiedergli di fingersi il suo ragazzo per fare ingelosire Leonardo. Ma cosa succederebbe se la finzione si mischiasse con la realtà e Caterina si rendesse conto che Adriano non è così terribile come credeva?


L'autrice:
Dopo aver esordito su Amazon con il Contemporary Romance “Take a Sad Song” edito da Un cuore per Capello, Christina Mikaelson ritorna con il primo volume di una trilogia Young Adult non autoconclusiva.
L’autrice nasce a Catania l’1 Ottobre del 1991. La sua passione per la scrittura nasce fin da piccola, non appena è in grado di scrivere i suoi primi temi scolastici. Si avvicina al mondo dei libri a dieci anni, dopo aver letto Harry Potter e la Pietra Filosofale.
Qualche anno dopo comincia a scrivere di suo pugno e a postare online delle fanfiction sull’omonima saga; si esercita così per anni finché non decide di scrivere qualcosa di suo. Per lei la scrittura rappresenta da sempre un’àncora di salvezza, nonché l’unico mezzo attraverso cui può esprimere se stessa.



"Un altro passo. Un altro ancora.
Si accorse di aver raggiunto il muro soltanto quando percepì il freddo del cemento premuto contro
la schiena. Adriano rimase a una distanza dignitosa, anche se Cat poteva sentire con chiarezza il
calore propagato dal suo corpo.
Si chinò su di lei e batté il palmo sulla parete, accanto al suo viso. Quel gesto le fece quasi schizzare
il cuore fuori dal petto. Il suo torace si gonfiava e sgonfiava a un ritmo frenetico.
«Puoi dirmi che ti faccio schifo, usarmi per fare ingelosire chi cazzo ti pare, darmi del bastardo,
dello stronzo, del pezzo di merda, tutto quello che vuoi… Però questo no» ringhiò feroce, troppo
vicino per respirare, troppo vicino per ignorare la sua voce vibrare di delusione o il suo profumo
aspro. Troppo vicino per non osservare i lividi sulla sua faccia.
«Non riesco a crederti» sussurrò Cat, scossa da sensi di colpa che forse non avrebbe mai ammesso.
Si schiarì la gola per far assumere alla propria voce un timbro più sicuro. «Delle cose che dici non
mi fido neppure della punteggiatura.»"







Anche per oggi è tutto!
Fatemi sapere cosa ne pensate di questa storia e... alla prossima!

7 commenti:

  1. Ciao Sara! Io faccio un po' di fatica con gli young adult... e non nego che non ho tanto capito il riferimento al mito di Enea e Didone. Quindi non so se questo romanzo mi potrebbe piacere, anche se mai dire mai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia! Ci sta, sono gusti. Per fortuna la lettura è molto soggettiva! Io personalmente adoro le storie Young Adult! :)
      Ammetto di non conoscere benissimo il mito, quindi non cerco di trovare un riferimento! 🙈

      Elimina
    2. Ciao! Sono l'autrice!Nella trama ufficiale non c'è nessun riferimento col mito di Didone ed Enea, per capire il significato del titolo bisogna leggere il libro. Una buona serata

      Elimina
  2. trama interessante e cover davvero carina

    RispondiElimina