giovedì 15 ottobre 2020

Blog Tour "Fairy Oak - Il segreto delle gemelle"



Buondìì
, cari lettori! Come state? Io dopo due giorni di lavoro a scuola e incontri obbligatori in università sono già devastata! Ma da settimana prossima dovrei avere degli orari più normali!
Anche oggi sono qui a pubblicare in un orario indecente, ma sono felice di potervi parlare di un libro che mi sono finalmente decisa a leggere e che ho adorato! 



STREGHE E MAGHI: DIFFERENZA TRA MAGICI DELLA LUCE E MAGICI DEL BUIO!
Capita anche a voi di domandarvi come mai non abbiate mai scelto di leggere una storia prima di quel determinato momento? A me è successo con "Fairy Oak - Il segreto delle gemelle", il primo volume di una serie nata dalla magica penna di Elisabetta Gnone.
In occasione dell'uscita del nuovo libro, mi è stato proposto di partecipare a un evento dedicato alla serie. Ho deciso di non lasciarmi sfuggire l'occasione e di immergermi finalmente in questo mondo popolato da maghi, streghe, fate e querce parlanti! 




Ma oggi parliamo di un aspetto che ho apprezzato tantissimo: a Fairy Oak abitano maghi e streghe differenti tra loro. L'Equilibrio in questo mondo è rappresentato dall'unione di due elementi: la Luce e il Buio.
Vaniglia e Pervinca, le due sorelle gemelle protagoniste di questa storia, sono una l'opposta dell'altra, ma i loro poteri rappresentano due facce della medesima medaglia.



A Fairy Oak, dunque, streghe e maghi possiedono uno dei due poteri: possiamo prendere come esempio le due sorelle Vaniglia e Pervinca per parlare di questa questione. 
Vaniglia è una strega della luce: il potere della Luce è tipico dei Magici della Luce ed è nutrito da sentimenti come la gioia, il coraggio e la fede.
Al contrario, Pervinca è una strega del buio: tale potere è tipico dei Magici del Buio ed è alimentato da altri sentimenti, ma non necessariamente negativi. Oltre all'odio, infatti, abbiamo anche la speranza e il coraggio.
L'aspetto fondamentale da tenere in considerazione è il fatto che Luce e Buio non rappresentano Bene e Male. La luce non implica la bontà d'animo, così come il buio non è collegato alla malvagità. 
Pervinca è una strega buona quanto la sorella, ma con capacità e poteri differenti. Poteri necessari per stabilire un ordine e un equilibrio che altrimenti non potrebbe esistere.




Ma andiamo a scoprire insieme qualche altra curiosità e differenza sui Magici che abitano nella valle! 



IL VOLO



E' importante affrontare il tema del volo. Bisogna essere a conoscenza del fatto che Magici del Buio e della Luce non possono volare per tutta la giornata, ma sono in grado di farlo soltanto in determinate ore.
Potrete intuire voi stessi in quali fasce orarie: Vaniglia, ad esempio, può esercitare tale potere durante le ore diurne, ossia dall'alba al tramonto, mentre Pervinca nelle restanti ore della giornata, dal tramonto all'alba.



"O forse le streghe del buio hanno una tecnica di volo diversa da quella delle streghe della luce."



"- Io so volare, perché non mi sollevo?
- Perché è notte, bambina mia, e tu sei una strega della luce."



Vaniglia e Pervinca, quando apprendono di poter volare in momenti della giornata differenti, provano delusione. Volare è magico, è meraviglioso, ma com'è possibile che una cosa così bella non la possano fare insieme? Come mai streghe della luce e streghe del buio hanno una capacità di volo opposta?



CREARE E DISTRUGGERE

  


Un altro punto fondamentale da tenere in considerazione riguarda la comparsa e la scomparsa degli oggetti: i Magici della Luce hanno il dono di trasformare e trasformarsi in creature del giorno, così come di far nascere qualcosa dal nulla. Al contrario i Magici del Buio possono far scomparire cose e persone e trasformarsi in creature della notte.
Ma come mai il Terribile 21 rapisce soltanto i Magici del Buio? E soprattutto come mai, a differenza delle volte precedenti, stavolta ha provato a rapire anche una strega della Luce?
Sono domande strettamente connesse ai doni diversi che possiedono i Magici all'interno del villaggio di Fairy Oak... e approfondire sempre di più la questione è stato assai interessante! 



ABITUDINI: IL SONNO

Come ultimo aspetto, ci tengo ad evidenziare l'enorme differenza nelle abitudini legate al sonno, le quali si collocano a due estremi opposti di un continuum. Come vedremo con Vaniglia e Pervinca andando avanti con la storia, i Magici della Luce hanno l'abitudine di svegliarsi alle prime ore del giorno, appena spunta il sole, e di diventare subito produttive e attive. 
Al contrario, i Magici del Buio soffrono di insonnia ed è alquanto arduo buttarli giù dal letto alla mattina... probabilmente il loro orario ideale in cui puntare una sveglia sarebbe il tramonto, quando il sole si sta abbassando e sta lasciando spazio alla notte! 



Ecco qui alcuni elementi di differenza tra le tipologie di Magici! Ho sempre apprezzato questa dicotomia tra Luce e Buio, quindi non ho potuto far altro che nutrire sempre di più il desiderio di scoprire nuove curiosità legate ai loro poteri e alle loro capacità.

Se non avete ancora assaporato la storia ambientata a Fairy Oak, vi consiglio di recuperarla! Io non vedo l'ora nei prossimi giorni di immergermi nuovamente nella vita delle due sorelle e di vivere nuove avventure in loro compagnia!




Ma per oggi è tutto!
Fatemi sapere se vi ritrovate di più in Vaniglia o in Pervinca e... alla prossima!

4 commenti:

  1. Eeh... Devo assolutamente decidermi a prendere in mano la saga.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ludo! Io in serata inizierò il secondo! *-*

      Elimina
  2. ciao adoro questa saga. Ho preso ieri l' ultimo libro della saga su IBS, mi arriverà il 26 27 ottobre. Io mi sento più Vaniglia-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Che bello! Allora aspetto le tue opinioni sul quarto poi! :)

      Elimina