martedì 13 dicembre 2016

Ananke di Meneghin Cristiana in Blogtour: Tappa 2

Buondì! Lo so, in questo mese non sono stata per niente presente, ma è stato davvero un periodo intenso e impegnativo. Ormai vivo in università e quando sono a casa passo la vita a copiare appunti e nel mio poco tempo libero guardo serie tv. Credo di essere in un enorme blocco del lettore che va avanti ormai da ottobre, quindi che senso avrebbe fare i post settimanali, quali il WWW e altri, se sono la prima a non leggere praticamente nulla? So per certo che questa è una situazione temporanea e uscirò da tale condizione: ho soltanto bisogno di sbloccarmi, ma tornerò ad essere attiva come prima, ve lo prometto.

Oggi torno con un post, in quanto avevo preso questo impegno da tantissimo tempo e non possono venirne meno ora. 
Mi è stato chiesto di ospitare una tappa di un blog tour, e per me è una novità. Non siete curiosi di sapere di cosa parleremo in questo post?

Siete informati sui vari generi di libri? E in particolare, del genere New Adult? Oggi parleremo proprio di quest'ultimo. Andiamo a scoprire perché "Ananke" fa parte di questo genere. E continuate a leggere fino alla fine, ci sarà una sorpresa per voi. 





Ananke è un New Adult -  Paranormal Romance, ma cosa s’intende con questi termini?


Cos’è il genere Young Adult?

Risultati immagini per young adult libri

Buongiorno. Per prima cosa vorrei salutare tutti e ringraziare Sara per aver ospitato la mia seconda tappa nel suo blog.
Il genere Young Adult, talvolta abbreviato con la sigla YA, seppur rappresenta un genere letterario diffusissimo in America, in Italia ha riscontrato successo solo da alcuni anni. Nel nostro paese tuttora la definizione stessa del termine è molto nebulosa e spesso si fanno rientrare nei Young Adult romanzi che in realtà non lo sono. Per questo motivo vi dirò cosa intendo io con il genere Young Adult.
Il genere nasce negli anni Venti del ventesimo secolo e, come dice la traduzione in italiano del termine inglese “Young Adult”, si tratta di un genere per i “giovani adulti”, ossia di romanzi scritti per un pubblico che spazia dai dodici ai diciotto anni, anche se le classifiche di vendita mostrano che il genere è molto apprezzato anche dalle fasce d’età più adulte, come gli over quaranta.
Risultati immagini per twilight libriPrendiamo ad esempio "Twilight" di Stephanie Meyer: quest'ultimo è considerato un Youg Adult, ma chi come me ha letto la saga può confermare che tutti lo possono leggere, sia i più piccoli che i più grandi e infatti io ai tempi non rientravo più nei Young Adult già da alcuni anni.
Per fare altri esempi, alcuni Young Adult che ho letto sono: due dei cinque libri della saga di "Percy Jackson", la saga di "Hunger Games", qualche libro della saga de "Il diario del vampiro", tutti gli "Harry Potter". Alcuni fanno rientrare in questo genere anche "Lo Hobbit" di Tolkien. Young Adult o meno che siano io di Tolkien li ho letti tutti, pure "Le avventure di Tom Bombadil". Quindi se posso dirlo, è da quando ho sei anni che leggo Yung Adult e mi hanno accompagnata per tutta la vita, fino ai giorni nostri e fino a che non ho incontrato il genere New Adult e ne sono rimasta affascinata.


Quali sono i tratti fondamentali dello Young Adult?

A mio parere in primo luogo è utile informare il lettore che il linguaggio utilizzato è volutamente diretto, giovanile con neologismi che servono a catturare il lettore. La vicenda è spesso narrata in prima persona e al tempo presente per rendere la narrazione fluida, veloce e per favorire l’immedesimazione.
Un altro particolare interessante è che i protagonisti sono giovani con un’età compresa fra i quindici e i diciotto anni, quasi sempre in età scolastica e affrontano i problemi tipici degli adolescenti. Ad esempio: complicate relazioni familiari, problemi scolastici, intricati rapporti con la società in cui il protagonista vive. Nei romanzi di stampo più fantascientifico troviamo vari ostacoli che il protagonista deve affrontare per raggiungere il suo scopo. Come combattere contro un pericoloso nemico ad esempio. In altri più realistici il protagonista si trova a dover affrontare tematiche più attuali come: il problema della droga, l’alcool, problemi con l’anoressia o più semplicemente i primi amori. In tutti i casi si tratta di un percorso di crescita in cui l’adolescente alla fine diventa un uomo.


Cosa differenzia il New Adult dallo Young Adult?

Avete mai letto After di Anna Todd? Ecco quello è un New Adult.
É solo da alcuni anni che in Italia questo genere sta avendo un successo notevole, che è aumentato a dismisura a seguito delle rinomate "Cinquanta Sfumature" che alla fine tutti odiamo, ma che tutti abbiamo letto (almeno solo il primo nel mio caso).
Cosa troviamo in questi romanzi? Sesso.
Ok sto scherzando! Parlando seriamente. Troviamo solitamente delle protagoniste donne, sempre maggiorenni che si trovano a vivere l’ingresso del mondo adulto. Le protagoniste solitamente sono iscritte al primo anno di Università per cui vengono affrontate tematiche relative al passaggio dal College all’Università, mentre a volte le protagoniste sono più adulte come il caso di Anastasia Steel, quindi agli ultimi anni di Università  e alle prese con il problema della ricerca del primo lavoro.
Ed è questo ciò che differenzia questo genere dal Young Adult. Proprio il fatto che i protagonisti siano più adulti e che per riscontro i lettori dovrebbero essere più adulti, solitamente il pubblico spazia dai diciotto ai trent’anni. Io stessa avevo chiesto alla mia casa editrice di mettere un vietato ai minori, anche se non è che ci siano scene piccantissime, nel mio Ananke.
Per questi motivi il linguaggio può essere molto più scurrile, perché tanto le scrittrici sanno che avranno a che fare con degli adulti e le scene sono descritte nei minimi dettagli. Sia che siano scene di sesso sia che siano scene in cui il protagonista descrive cosa prova sotto l’influsso di alcool e droga. Siete turbate?
Ma in fondo che male c’è nel descrivere nei dettagli la realtà, non fu Gustave Flaubert a dichiarare di aver persino bevuto l’arsenico per descrivere narrare fedelmente le sensazioni di Madame Bovary nei suoi ultimi istanti di vita. Con ciò non voglio dire che Anna Todd abbia provato sulla sua pelle gli effetti di droghe, alcool e nemmeno che E. L. James abbia praticato quelle scene di sesso estremo, ma solo che tutto è volutamente descritto in modo realistico e senza lasciare nulla all’immaginazione del lettore.
E non perché l’autore/autrice sia in realtà un pervertito drogato malato di mente, ma perché è una delle regole del gioco. Ed è questo che mi ha affascinata, per me il vero scrittore è colui che riesce a scrivere, nel modo il più reale possibile, anche di ciò che non sa, così da riuscire a suscitare emozioni nel suo lettore.
Io quando ho letto After ne sono rimasta indignata. Il finale fa rabbrividire. Hardin Scott si mostra una figura disgustosa, viscida e personalmente mi è venuta voglia di prendere il libro e lanciarlo per aria. Dopo di che mi sono fermata a riflettere e ne ho dedotto che mi sarebbe piaciuto riuscire a far provare delle emozioni altrettanto intense nei miei lettori/lettrici.
E così mi sono messa a scrivere, ad After devo un romanzo. Avevo passato metà della mia vita a leggere e nella mia formazione accademica ho letto di tutto: Dante, Hegel, Dostoevskij, ho tradotto brani dal greco della Guerra del Peloppeneso di Tucidide, ma mai avevo trovato il coraggio di scrivere. Dopo After ho scritto e mi sono divertita un mondo e alla fine è nato Ananke un New Adult – Paranormal Romance, che è stato apprezzato da Lettere Animate, la mia casa editrice e che spero apprezzeranno anche i miei lettori.


Perché Ananke è un New Adult – Paranormal Romance?

Cos’è un New adult ora è stato dibattuto.
Veniamo a cos’è un Paranormal Romance.
Per Paranormal Romance s’intendono quei romanzi in cui i protagonisti vivono una storia d’amore e quindi si parla di un Romance, ma nel caso del Paranormal uno dei due protagonisti o entrambi non sono umani, quindi si tratta di una “relazione paranormale”.
Una relazione paranormale può essere quella di Bella Swan e Edward Cullen, un’umana e un vampiro. Lo sarà, se ci sarà, speriamo di sì, quella di Jacobs black e Renesmee Cullen, un licantropo e una non umana metà vampira.
Ma se andiamo più indietro nel tempo, forse ci potremmo accorgere che il genere non è poi così moderno. Bram Stoker nel suo Dracula parlava già di relazioni intricate fra Dracula e Lucy Westenra un’umana a cui Dracula ucciderà la madre prima di trasformare lei stessa in un vampiro.
Io, con la speranza di non ferire nessuno con questa mia modesta teoria, farei partire questo genere letterario addirittura dalle prime Opere dei Greci. Infatti tutti noi ci ricordiamo, chi più chi meno, che i Greci credevano che i loro Dei potessero incappare in delle relazioni sessuali con delle giovani belle donne umane. Nell’antica Grecia abbiamo dei racconti d’amore intricati che narrano della seduzione e talvolta dello stupro di una donna mortale (spesso sposata con un re) da parte di un Dio. Qualche esempio: basta pensare ai numerosi figli semidei di Zeus tra cui i famosi: Perseo e Eracle (conosciuto come Ercole), gli altrettanto numerosi figli di Poseidone tra cui il più famoso Teseo e potrei citarne molti altri. Quindi io credo che il genere Paranormal Romance abbia in realtà affascinato i popoli a partire almeno dall’antica Grecia e indagando si potrebbe forse ritrovarlo anche prima e credo che, se pur abbia subito numerose modifiche nel corso del tempo, sia arrivato fino ai giorni nostri.
C’è da dire che solitamente i New Adult, visto che si riferiscono a un pubblico più adulto, abbandonano il lato fantasy per legarsi maggiormente alla realtà e così la relazione se pur complicata e ricca d’insidie resta quella fra due esseri umani. A me questa cosa non è che mi sia piaciuta molto. É un po’ come se noi ammettessimo che crescendo possiamo fare a meno della fantasia, dei sogni, dell’irrealtà.
Leggendo i New Adult, mi sono chiesta se fosse corretta una simile scelta, per me non lo è. Tutte noi grandi o piccole fantastichiamo sull’amore. E così ho pensato di uscire dagli schemi, anche perché nella mia natura non amo molto gli schemi, e ho pensato che se in fondo nel mondo degli New Adult una semplice studentessa poteva innamorarsi dell’amministratore delegato della Grey Enterprises, perché io non potevo creare un mondo immaginario dove ambientare la mia storia e far incontrare la mia protagonista Ambra con un ragazzo un po’ “particolare”?
Ananke se pur è ambientato in Italia, ad Arona per la precisione, una cittadina nel Piemonte è collocato nel 2038 e nel mio futuro immaginario il pianeta Terra è stato profondamente mutato da dagli eventi catastrofici causati dall’impatto fra la Terra e un meteorite che gli esseri umani sopravvissuti hanno chiamato Eubale. In questo futuro gli animali e i vegetali hanno subito delle mutazioni genetiche per colpa delle radiazioni dell’Eubale, e così mentre la nostra protagonista Ambra è un umana come noi, Arhon, il ragazzo di cui lei s’innamorerà in realtà non è un umano e scoprirete che nemmeno lui sa chi sia realmente.
Io ho fatto questa scelta, perché in fondo chi di noi non ha mai sognato di incontrare nella propria vita un Clark Kent?



Note finali:
Il presente articolo rientra in un progetto denominato “blogtour” organizzato dall’autrice che permette di vincere tre Ebook del suo romanzo d’esordio Ananke.


Vi è tutto chiaro? Avete appreso qualche nuova informazioni riguardo a questi generi o eravate già informati su tutto ciò? Secondo me Cristiana è stata più che chiara ed è stato interessante leggere i suoi pensieri e le sue esperienze con la lettura e scrittura. Ma detto ciò, non siete curiosi di leggere il suo primo libro? Soprattutto sapendo perché ha deciso di scrivere, da cosa è nato questo romanzo. Io sono assolutamente curiosa e spero di leggerlo al più presto! 
Ecco, dunque, la sorpresa per voi! Qualcuno ha detto "Giveaway"? Avete sentito bene? Sì, assolutamente!

Partiamo con le regole!




I premi in palio per il tour sono tre Ebook del romanzo Ananke. I tre vincitori saranno comunicati sul profilo Facebook dell’autrice al termine del tour e sul blog Every book story ( http://everybookhasitsstory.blogspot.it/ ) a conclusione del tour.
Se vi saranno più di tre persone che hanno commentato tutte le sei tappe obbligatorie si darà precedenza a chi ne ha commentate più di sei, per gli altri verrà effettuata un’ estrazione.  Per essere estratti e per poter ricevere il premio è necessario lasciare la vostra E-mail. In caso di vittoria sarete contattati.


N.B. Il premio è privo di valore commerciale in quanto frutto di Donazione.



E anche per oggi è tutto! In bocca al lupo a tutti coloro che parteciperanno e grazie infinite a Cristiana per aver pensato a me! 

4 commenti:

  1. Grazie Sara!Sono contenta che il mio sia il tuo primo blogtour! Te ne auguro molti altri. Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, davvero! E auguri per il libro! **

      Elimina
  2. Ciao Cristiana. Non vedo l'ora di avere la mia copia autografata di Ananke.

    RispondiElimina